Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità

La convenzione è stata approvata dall’assemblea generale delle Nazioni Unite il 13 dicembre 2006. Da allora, la maggior parte dei paesi l'ha sottoscritta ed un numero sempre maggiore la ratifica. L’Italia, in particolare, l’ha firmata il 30 marzo 2007 (ministro P. Ferrero) e ratificata in parlamento il 24 febbraio 2009. E’ il primo grande trattato sui Diritti Umani del XXI secolo. Il testo qui riprodotto è in traduzione a cura del CND (Centro Nazionale Disabilità) / FISH (Federazione Italiana per il Superamento del’Handicap) ed è stata rivista dalla prof.ssa Maria Rita saulle, ordinaria di Diritto Internazionale Università Roma I (La Sapienza). Leggi il testo della Convenzione

Accessibilità

ACCESSIBILITA': LE INIZIATIVE DEL CESQ PER NONVEDENTI ED IPOVEDENTI

"Per la diffusione della cultura non basta una generica disponibilità ad insegnare. E' necessaria anche un'attiva promozione delle possibilità di fruire di servizi e beni comuni, da cui il concetto di accessibilità. L'accessibilità viene normalmente concepita in relazione alla disabilità : nella disabilità il deficit rimane quello che è (salvo progressi nella scienza); l'handicap invece presuppone un confronto tra persone avvantaggiate e svantaggiate e può essere sensibilmente ridotto quando le prime si rapportano in modo corretto alle seconde, valorizzando al meglio le abilità diverse possedute (qui diverse dalla vista)".

(D'Andrea M. & A. Moroni: Modi di comunicare scienza: percorsi tattili di zoologia nel Museo di Storia Naturale dell'Accademia dei Fisiocritici, EtruriaNatura, 4/2007) Leggi l’articolo (in versione integrale)

 

LE PIANTE, UN MONDO ACCESSIBILE A TUTTI

Percorsi accessibili per non vedenti e ipovedenti dell’Orto Botanico dell’Università di Siena (www.passus.it )

Il Centro Studi sul Quaternario onlus di Sansepolcro (http://www.cesq.it) ed il personale (ricercatori e tecnici) dell’Orto Botanico dell'Università di Siena (www.passus.it) , hanno appena completato un progetto per rendere accessibile a non-vedenti e ipovedenti alcune parti dell'Orto dell'Università medesima. Come già l'anno scorso con l'Accademia dei Fisiocritici di Siena (sezione di zoologia: http://www.cesq.it/accessibilità.htm), la nostra filosofia è stata quella di non costruire niente di precotto (un "percorso tattile" così detto), ma piuttosto di sensibilizzare ed indirizzare il personale del Museo Botanico a formarsi e porsi essi stessi come interfaccia tra il visitatore disabile visivo ed i contenuti fisici e culturali del museo, rinunciando per quanto possibile a percorsi precostituiti (appunto:"precotti"), modelli in vari materiali, testi in braille etc. Abbiamo trovato nei soci dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UIC) e negli istruttori dell'Associazione Nazionale Istruttori Mobilità, Orientamento e Autonomia personale (ANIOMAP) gli specialisti giusti per permettere questo avvicinamento di mondi e sensibilità diverse. Con loro sono state curate le varie fasi della progettazione, lavorando sempre sul campo con visitatori disabili visivi che hanno permesso già in questa fase iniziale, agli operatori dell’Orto, di accumulare un discreto numero di ore di esperienza pratica di accompagnamento e didattica ai non-vedenti. A conclusione è stato organizzato un corso di formazione vero e proprio per il personale dell’Università (questi corsi vengono seguiti sempre anche dagli operatori del CeSQ, perché ogni occasione è importante per imparare e approfondire) che rappresenta un motivo di eccellenza di queste strutture nei confronti di iniziative simili in altri contesti, dal momento che il visitatore non-vedente non viene semplicemente lasciato più o meno solo a visitare un percorso precostituito con modelli e targhette, ma accompagnato da una guida preparata appositamente per questo tipo di lavoro (così facendo, inoltre, la guida è sostanzialmente in grado di rendere accessibile qualunque cosa, all'interno della struttura museale, al visitatore: non esistono "percorsi tattili" precostituiti, tutto è accessibile in uguale modo). Abbiamo trovato, l'anno scorso in Accademia come quest'anno presso l'Orto Botanico, persone straordinarie che si sono impegnate al massimo per capire la psicologia del non-vedente (e la propria, indispendabile per colmare il divario tra come vede il mondo un vedente e come lo vede un non-vedente: senza questo sforzo per capire se stessi e superare i propri pregiudizi, non ci può essere alcuna didattica), il suo approccio con la realtà circostante, le sue capacità di recepire informazioni e ricostruire il mondo intorno a sé. Qui sotto alcune foto con operatori dell'Orto Botanico e visitatori non vedenti delle federazioni UIC di Siena e Arezzo.

Guarda il DEPLIANT

Leggi la rassegna stampa: Il Corriere di Siena (.pdf); UNISI Informa (.pdf)

 

UN PATRIMONIO PER TUTTI

Percorso tattile per la Sezione di Zoologia del Museo di Storia Naturale dell’Accademia dei Fisiocritici - (MUSNAF)

Leggi l’ARTICOLO

Guida al Percorso Tattile (.doc)

Leggi la rassegna stampa: La Nazione (.pdf) Il Corriere di Siena (.pdf) Arezzonotizie.it (.doc)

 

2013

  • 30 Maggio (in occasione di AMICO MUSEO) - TOCCARE IL PASSATO: laboratorio di accessibilità culturale.
  • In occasione della manifestazione regionale AMICO MUSEO 2013, il CeSQ ha organizzato un laboratorio di accessibilità culturale dedicato ai minorati della vista effettuato grazie agli ausili tattili (mappe, calchi di fossili....) e agli operatori specializzati del CeSQ per far conoscere ai non-vedenti e agli ipovedenti la Preistoria, ma anche l'Antropologia, l'Archeologia e le materie ad essa correlate.

2008

  • Firenze, 11-12 Settembre - Congresso: Evoluzione e Biodiversità umana - Comunicare la storia naturale dell'uomo. Partecipazione del CeSQ con una comunicazione del dott. Lucio Milani dal titolo: "L'Evoluzione umana a portata di mano: didattica integrata per non-vedenti e normodotati al Centro Studi sul Quaternario onlus di Sansepolcro (AR)"
  • 27 giugno – Inaugurazione ufficiale dei percorsi accessibili progettati e realizzati dal CeSQ e dal Museo Botanico dell’Università di Siena presso il giardino dell’Orto Botanico
  • 8 marzo - "Le piante: un mondo accessibile a tutti", visite guidate per non-vedenti nel percorso tattile a cura del Centro Studi sul Quaternario onlus di Sansepolcro e dell'Orto Botanico dell'Università nell’ambito della XVIII Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica (3-9 marzo 2008, Univ. di Siena). Orto Botanico, Museo Botanico del Dipartimento di Scienze ambientali, via P.A. Mattioli 4, 53100 Siena, programma generale www.unisi.it/settimana2008
  • 7-8 febbraio – Fiera delle Tecnologie per la Disabilità e l’Inclusione Sociale, Centro affari e Convegni, Arezzo. Dimostrazioni pratiche a scuole e visitatori dell’attività museale del CeSQ, in collaborazione con la UIC di Arezzo.
  • 5 febbraio - sopralluogo presso l’Area Protetta dell’Alpe della Luna con alcuni non-vedenti della federazione di Arezzo per l’apertura di un percorso accessibile a cura della Provincia di Arezzo.
  • 30 gennaio - visita guidata con alcuni non vedenti della federazione di Siena presso l’Orto Botanico dell’Università di Siena.
  • 22 gennaio – sopralluogo presso l’Area Protetta di Ponte Buriano-Bandella con alcuni non-vedenti della federazione di Arezzo per l’apertura di un percorso accessibile a cura della Provincia di Arezzo

 

2007

  • 21 settembre e 29 ottobre - visite guidate e laboratori pratici con alcuni non vedenti delle federazioni di Arezzo e Siena presso l’Orto Botanico dell’Università di Siena, in vista dell’inaugurazione di un nuovo percorso tattile
  • 7 settembre - presso l’Enoteca Regionale delle Marche ad Offida in provincia di Ascoli Piceno una giuria di non vedenti ed esperti presieduta dalla giornalista Carmen la Sorella ha selezionato i vincitori dei 7 Oscar del concorso legato alla prima edizione di “Oscar dei Sapori - Percorsi multisensoriali alla scoperta dell’anima del gusto”. Nella sezione "Migliore Associazione", oltre il vincitore unico sono stati premiati i due percorsi tattili che il Centro Studi sul Quaternario ha completato negli anni 2005 e 2006 presso la propria sede di Sansepolcro e in collaborazione con l'Accademia dei Fisiocritici di Siena presso il loro Museo di zoologia. Tutte le categorie del concorso e tutti i vincitori sono consultabili alla pagina http://www.oscardeisapori.it/main?pp=concorso. luglio – inserimento dei percorsi tattili del CeSQ nel sito di “Oscar dei sapori” (Museo Statale Tattile Omero di Ancona) alle pagine http://www.oscardeisapori.it/main?p=Toccare_passato e http://www.oscardeisapori.it/main?p=Percorso_tattile_zoologia
  • 19 giugno - visita guidata e breve laboratorio pratico di botanica presso l’Orto Botanico dell’Università di Siena, con una nonvedente della federazione UIC di Arezzo.
  • 10 marzo - visita guidata e breve laboratorio pratico di litica e antropologia nella sede CeSQ di Sansepolcro ad un gruppo di nonvedenti della federazione UIC di Perugia.
  • 30 gennaio – Dichiarazione d’intenti con l’Orto Botanico dell’Università di Siena per la realizzazione di un percorso tattile con visite guidate su argomenti botanici ed ecologici.
  • 3 gennaio – visita guidata di un gruppo di bambini nonvedenti nella galleria di zoologia dell’Accademia dei Fisiocritici di Siena, come inaugurazione del percorso tattile per i bambini, in collaborazione con il CCT di Firenze.

2006

  • 6 dicembre– inaugurazione del percorso tattile progettato e realizzato dal CeSQ in collaborazione con l’Accademia dei Fisiocritici di Siena, presso le sale del loro Museo di Storia Naturale, sezione di zoologia.
  • 27 novembre – visita guidata di un gruppo di ipovedenti e nonvedenti della federazione UIC di Arezzo nella galleria di zoologia dell’Accademia dei Fisiocritici di Siena, come inaugurazione del percorso tattile destinato a nonvedenti.
  • 30 ottobre – visita guidata di un gruppo di nonvedenti della federazione UIC di Arezzo nella galleria di zoologia dell’Accademia dei Fisiocritici di Siena, in vista della preparazione di un percorso tattile destinato a nonvedenti.
  • 12 settembre – visita guidata con una bambina non vedente nella galleria di zoologia dell’Accademia dei Fisiocritici di Siena, in vista della preparazione di un percorso tattile destinato a alunni non vedenti, in collaborazione con il CCT di Firenze.
  • 5 luglio – accordo di collaborazione con il Centro di Consulenza Tiflodidattica (Biblioteca Italiana per i Ciechi "Regina Margherita", CCT, via A. Nicolodi n.2, 50131 Firenze) per l’inserimento dei percorsi tattili di zoologia realizzati per l’Accademia dei Fisiocritici di Siena nei progetti di integrazione scolastica dei bambini ciechi congeniti (sui quali opera normalmente il CCT).
  • 30 giugno – ospitalità presso la sede CeSQ e intervento alla riunione dei gruppi del Centro Nazionale del Volontariato per la provincia di Arezzo nell’ambito del progetto “Scuola e volontariato”. giugno/novembre – realizzazione di percorsi tattili entro la galleria di zoologia del Museo di Storia Naturale dell’Accademia dei Fisiocritici onlus di Siena (inaugurati il 6 dicembre – vd.). 29 aprile – intervento e relazione all’assemblea provinciale UIC di Arezzo.
  • 6 marzo – sportello di illustrazione delle attività relative alla tiflodidattica (in generale e specificatamente nell’insegnamento della preistoria e materie correlate) per gli studenti del Liceo Scientifico “Città di Piero” a Sansepolcro.

2005

  • 12 novembre – visita di studio al museo statale tattile “Omero” di Ancona e confronto pratico con i loro operatori e consulenti
  • 4 agosto, 24 settembre, 3 dicembre – visite guidate e laboratori pratici di litica e antropologia nella sede del CeSQ a gruppi di nonvedenti delle federazioni di Firenze, Arezzo e Perugia
  • 23 aprile – presentazione dei progetti di collaborazione tra CeSQ e UIC all’assemblea annuale dell’UIC provinciale di Arezzo
  • collaborazione al circolo di studio “Insieme nel passato”, corso di formazione finanziato dalla Provincia di Arezzo per l’approfondimento della psicologia del nonvedente, delle tecniche di accompagnamento e orientamento e infine specificatamente della didattica della preistoria ai nonvedenti, in collaborazione con la UIC (Unione Italiana Ciechi, federazione di Arezzo) e con la ANIOMAP (Associazione Nazionale Istruttori Orientamento, Mobilità e Autonomia Personale, Firenze).

2004

  • 27 novembre – presentazione e breve lezione tattile sui reperti del CeSQ all’assemblea provinciale UIC Arezzo.
  • allestimento del percorso tattile per nonvedenti interno alla sede CeSQ
  • settembre collaborazione con la Unione Italiana Ciechi di Arezzo per la stesura del progetto “Toccare il passato”, finalizzato alla costituzione di due percorsi tattili, uno interno alla sede del CeSQ e l’altro all’aperto sui siti di scavo archeologico, nonché alla divulgazione e sensibilizzazione della cittadinanza alle problematiche relative all’accessibilità culturale (tramite l’inserimento di progetti specifici entro le proposte didattiche alle scuole, o mostre, comunicazioni, trasmissioni tv o articoli a stampa sull’argomento)
  • aprile-maggio – corso formazione della VIVAT (Volontari Italiani Visite artistiche Tattili, c/o Museo Marino Marini, Firenze) per un primo approccio con la didattica ai nonvedenti e l’allestimento dei percorsi tattili.
Letto 128 volte
Realizzazione sito web www.sitiwebegrafica.it